blog

Adam Panczuk – K A R C Z E B Y

di Marco Guidi Scrive direttamente Panczuk queste righe che riporto dal suo sito web: Il Karczeb è uno dei dialetti parlati nell’est della Polonia, che è un misto di polacco e bielorusso. Le persone fortemente attaccate al terreno che avevano coltivato per  generazioni erano chiamate “Karczebs”. Con le loro mani nude, i Karczeb hanno disboscato […]

Il Seno come Possibilità

Lettura parallela tra Fotografie di Alessandra Scoppetta e Simona Tombesi   Nb. Per ragioni di Privacy, sono state postate solo tre fotografie indicative, vi invito a visionare i profili social di entrambe le autrici. di Marco Guidi Ci sono immagini fotografiche quale dono di nudità, per parafrasare Ginsberg. La nudità come contemplazione. Ma non è […]

Backstages/Variety since 2014

EARLY WORKS: Varietà, Random…Gli inizi . In questo Set sono presenti anche alcune fotografie della mia prima mostra “ME/TE” del 2016 Fotografie varie, realizzate in occasioni varie, dal 2013/2014 in avanti © 2021 Diritti riservati su tutti i contenuti a Marco Guidi || contact: email || social: facebook – instagram Privacy and Cookies Policy || […]

Mauro Quirini – Antologia

Fotografie per gentile concessione di ©Mauro Quirini, autore Testo di Marco Guidi di Marco Guidi Non importa quale luce, non importa l’orario. Nei ricordi derivanti da sogni e visioni questi sono elementi insignificanti. Non c’è il tempo, non c’è ticchettio assordante. Giorgio DeChirico potrebbe aver dipinto una tela da pochi minuti, e ora, mentre Quirini […]

Andrea Bernabini – Box 202

La mia prefazione, una tra quelle contenute nel libro di Andrea Bernabini, dedicato ai 100 anni dell’Ippodromo di Cesena. Qui riportata in versione integrale di Marco Guidi Una sera di settembre di due anni fa, mi trovavo a passeggiare sul molo di Ponente a Cesenatico. Era quasi mezzanotte, e guardando verso Levante si vedevano soltanto […]

Nico Surace – Arghillà

Ha scritto Walt Whitman: L’impronta del mio piede per terra sprigiona centinaia di affetti. Che si fanno beffe di ogni mio sforzo di riferirli. Sono innamorato degli spazi aperti in estensione, Di uomini che vivono tra le mandrie, o che hanno il sapore di oceani e boschi.Di chi costruisce navi e le governa, e maneggia […]